“Libri in cucina. Ricettari italiani dal Rinascimento a oggi”

Posted on 05/10/2016

Da sabato 24 settembre è possibile visitare a Cornuda (TV) la mostra “Libri in cucina. Ricettari italiani dal Rinascimento a oggi”, organizzata dalla Fondazione Tipoteca Italiana in collaborazione con la Biblioteca Internazionale “La Vigna”.
L’esposizione è curata da Danilo Gasparini, docente di Storia dell’agricoltura e dell’alimentazione all’Università di Padova, nonché consigliere scientifico della Biblioteca “La Vigna”.
Protagonisti della mostra sono i ricettari a stampa, un genere letterario di cui si ripercorre l’evoluzione dalla loro comparsa nel Rinascimento, quando comincia a diffondersi il sapere culinario, al boom eccezionale che hanno conosciuto negli ultimi anni.
5 secoli di libri e sapori, volumi spesso illustrati, belli da vedere, ma anche interessanti per ripercorrere la storia dell’Italia e degli italiani a tavola. Si consolida e si implementa così la collaborazione della Biblioteca “La Vigna” con la Tipoteca, iniziata nel 2015 con una serie di incontri “Alfabeto della terra e della tavola: lezioni con cena” e con la mostra “Pane e Vino. Storia di libri, cose e gusto”, cui “La Vigna” ha fornito supporto bibliografico ed iconografico. Sempre grazie alla collaborazione del prof. Gasparini, dai 27 libri prestati lo scorso anno si è passati ora a ben 69.
Circa la metà appartengono al fondo “Cerini di Castegnate”, raccolta che vanta al suo interno rare e importanti edizioni tutte di enogastronomia e culinaria tra le quali il “Recetario di Galieno”, pubblicato a Venezia nel 1512 (volume posseduto da sole 4 biblioteche in Italia), anch’esso presente in mostra.
Le prime raccolte di ricette si qualificano come Liber: Liber de coquina, Liber de arte coquinaria… Solo più tardi andranno differenziandosi, per soddisfare professionalità particolari. È nel corso dell’Ottocento poi, con la crescente alfabetizzazione delle donne, che la produzione aumenta in maniera esponenziale: alla compilazione dei ricettari si aggiungono collages operati incollando ritagli di giornali nei quaderni. Significativo di questa sezione è il manoscritto di casa Nado (Altavilla Vicentina), datato tra la fine del ‘700 e l’inizio dell’800 che, donato alla Biblioteca lo scorso giugno, raccoglie ricette di cucina e di liquori tipici della cucina veneta.
L’itinerario prosegue poi fino ai giorni nostri in cui, complice l’esposizione mediatica della figura del cuoco, si riscontra un vero boom di libri di cucina: su 100 titoli editi in Italia 2 sono di cucina e nel 2013 sul tema sono usciti in Italia bel 1048 testi.
La mostra, aperta fino al 23 dicembre, sarà accompagnata da alcuni eventi di sicuro interesse, serate a tema, presentazioni e altri momenti per approfondire, attraverso i capolavori dell’editoria di cucina, il valore nei secoli del sapere culinario e dell’arte della tavola.
La mostra è un’occasione anche per conoscere una realtà unica e affascinante: la Tipoteca Museo con 2000 metri quadrati dedicati alla tipografia e all’arte del libro, il cui percorso espositivo introduce il pubblico alla conoscenza degli strumenti della stampa, con documenti e oggetti originali.

Data
Sabato
24 Settembre 2016 – 23 Dicembre 2016

Luogo
Galleria – Tipoteca Italiana Museo

A cura di
Danilo Gasparini

In collaborazione con
La Biblioteca Internazionale
La Vigna

Partner istituzionali
Provincia di Treviso
Academia Barilla
Accademia Italiana della Cucina
Master della Cucina Italiana
Master in cultura del Cibo e del Vino
Slow Food Colline Trevigiane

Con il sostegno di
Grafiche Antiga
AfiCurci Assicurazioni
Imaging Pro

 

Tipoteca Italiana Museo

Via Canapificio 3
Cornuda (Treviso)
T 0423 86338
museo@tipoteca.it

Orari Museo
Da lunedì a sabato
9—13 / 14—18
Chiuso i giorni festivi.

Entrata Museo
Intero: 5 euro
Ridotto: 4 euro (studenti e over 65)
Gratuito per bambini al di sotto degli 8 anni e disabili